Professor Roberto Barbieri, Direttore

Ho studiato Scienze geologiche a Bologna dal 1973 al 1979, dove mi sono laureato discutendo una tesi di laurea sulla micropaleontologia dei foraminiferi neogenici con Samuele Sartoni.

Ho svolto il servizio militare nel Genio Trasmissioni nel corso del 1980.

Sono stato biostratigrafo (foraminiferi) ed explorationist in Italia e nord Africa con società del gruppo Eni e consociate estere dal 1981 al 1991. Ho infine assunto il ruolo di responsabile dell’Ufficio per la Stratigrafia (Italia) presso i Laboratori Eniricerche di San Donato Milanese nel corso del 1992.

Sono stato professore associato (1993-2004), in seguito straordinario (2005-2007), infine ordinario di paleontologia (dal 2008) presso la Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali (oggi Scuola di Scienze) dell’Università di Bologna.

Mi sono occupato di micropaleontologia dei foraminiferi attraverso l’attività esplorativa per idrocarburi in Italia e nel bacino del Mediterraneo pubblicando i risultati di alcune di queste attività, in particolare quelle condotte nel Cretaceo del Bacino di Tripolitania, nell’Eocene dell’offshore di Tripoli (Libia) e in Italia.

Negli stessi anni ho lavorato alla biostratigrafia a foraminiferi e alla paleoecologia del Paleogene del Bacino Mesoellenico (Grecia), partecipando a campagne di rilevamento e a campionamenti nel corso degli anni ‘80, e pubblicandone i risultati qualche anno dopo.

Dal 1993 mi sono occupato principalmente: della ricostruzione paleoecologica del Corridoio del Rif (Marocco) nel Miocene finale, attraverso attività di terreno e campionamenti che ho condotto con un finanziamento CNR (1993-94), e dell’Eocene del Negev (Israele), attraverso attività di terreno e campionamenti che ho condotto con un finanziamento NATO (1997-98) e con fondi PRIN (1997-98) del Ministero Istruzione, Università e Ricerca (MIUR). Mi sono, inoltre, occupato di tafonomia dei foraminiferi, pubblicando i risultati di ricerche nel delta del fiume Colorado (Messico), su rilievi e campionamenti che ho condotto nel 1994, e in Antartide, attraverso campionamenti ottenuti dal Programma Nazionale Ricerche Antartide (PNRA) nel 1997-98 e tramite un progetto finanziato dal PNRA di cui ero titolare.

Dalla fine degli anni ’90, attraverso una lunga serie di progetti PRIN di cui sono stato responsabile nazionale o locale, mi occupo di geomicrobiologia indagando comunità microbiche e loro interazioni con l’ambiente fisico, in alcuni ambienti estremi, moderni e fossili. Dalla seconda metà degli anni 2000 ho studiato queste interazioni anche per le loro implicazioni astrobiologiche centrate in prevalenza sul ruolo delle comunità microbiche quali agenti micromorfologici.

In particolare, mi sono occupato di habitat controllati da risalite di metano, di ambienti iperalini, idrotermali e misti. Ho pubblicato i risultati di ricerche geomicrobiologiche su carbonati metano-derivati dal Neogene dell’Appennino e dal Siluriano della Meseta (Marocco); in quest’ultimo ho descritto il corpo carbonatico metano-derivato più antico (a tutt’oggi) conosciuto sulla Terra. Ho condotto, e conduco tutt’ora, ricerche geomicrobiologiche su habitat iperalini, idrotermali e misti (moderni e fossili) del Sahara settentrionale, del deserto di Atacama e, più recentemente, della Depressione dancala.

Ho pubblicato circa 70 lavori, quasi tutti su riviste e libri di editori internazionali, e presentato numerosissime comunicazioni nei principali congressi, convegni e workshop nei cinque continenti.

Qui di seguito i titoli di pubblicazioni significative e utili per descrivere ciò di cui mi sono occupato:

Cavalazzi, B ., Barbieri, R., 2016. Emergence and evolution of early life in the geological environment, in: Goffredo S., Dubinsky Z. (Eds.), The Cnidaria, Past, Present and Future - The world of Medusa and her sisters, Springer, 3 – 13.

Barbieri R., Cavalazzi B., Stivaletta N., Lopez-García P., 2014. Silicified biota in high-altitude, geothermally-influenced ignimbrites at El Tatio Geyser Field, Andean Cordillera (Chile). Geomicrobiology Journal 31, 493 – 508.

Barbieri R., 2013. The role of terrestrial analogs in the exploration of the habitability of Martian evaporitic environments, in: De Vera J.-P., Seckbach J. (Eds.), Habitability of Other Planets and Satellites, Springer, 163 – 180.

Cavalazzi B., Barbieri R., Cady S.L., George A.D., Gennaro S., Westall F., Lui A., Canteri R., Rossi A.P., Ori G.G., Taj-Eddine K., 2012. Iron-framboids in the hydrocarbon-related Middle Devonian Hollard Mound of the Anti-Atlas mountain range in Morocco: Evidence of potential microbial biosignatures. Sedimentary Geology 263-264, 183 – 193.

Stivaletta N., Barbieri R., Billi D., 2012. Microbial colonization of the salt deposits in the driest place of the Atacama Desert (Chile). Origins of Life and Evolution of the Biosphere 42, 187 – 200.

McLennan S.M., Sephton M.A., Allen C., Allwood A.C., Barbieri R., Beaty D.W., Boston P., Carr M., Grady M., Grant J., Heber V.S., Herd C.D.K., Hofmann B., King P., Mangold N., Ori G.G., Rossi A.P., Raulin F., Ruff S.W., Sherwood Lollar B., Symes S., Wilson M.G., 2012. Planning for Mars Returned Sample Science: Final Report of the MSR End-to-End International Science Analysis Group (E2E-iSAG). Astrobiology 12, 175 – 230.

Van Rooij D., Blamart D., De Mol L., Mienis F., Pirlet H., Wehrmann L.M., Barbieri R., Maignien L., Templer S.P., de Haas H., Hebbeln D., Frank N., Larmagnat S., Stadnitskaia A., Stivaletta N., van Weering T., Zhang Y., Hamoumi N., Cnudde V., Duyck P., Henriet J.-P., 2011. Cold-water coral mounds on the Pen Duick Escarpment, Gulf of Cadiz: the MiCROSYSTEMS approach. Marine Geology 282, 102 – 117.

Barbieri R., Stivaletta N., 2011. Continental evaporites and the search for evidence of life on Mars. Geological Journal 46, 513 – 524.

Stivaletta N., Barbieri R., Picard C., Bosco M., 2009. Astrobiological significance of the sabkha life and environments of southern Tunisia, Planetary and Space Science 57, 597 – 605.

Barbieri R., Cavalazzi B., 2008. Fossil microorganisms at methane seeps: an astrobiological perspective, in: Seckbach J., Walsh M. (Eds.), From Fossils to Astrobiology. Records of Life on Earth and the Search for Extraterrestrial Biosignatures, Springer, 297 – 317.

Barbieri R., Hohenegger J.;, Pugliese N. (a cura di), 2006. Foraminifera and Environmental Micropaleontology. Marine Micropaleontology (Special issue) 61, 154 p.

Barbieri R., 2006. Fossil cold-seep ecosystem, in: McGraw-Hill Yearbook of Science and Technology, McGraw-Hill, 136 – 138.

Barbieri R., Stivaletta N., Marinangeli L., Ori G.G., 2006. Microbial signatures in sabkha evaporite deposits of Chott el Gharsa (Tunisia) and their astrobiological implications. Planetary and Space Science 54, 726 – 736.

Barbieri R., Cavalazzi B., 2005. Microbial fabrics from Neogene cold seep carbonates, Northern Apennine, Italy. Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology 227, 143 – 155.

Barbieri R., Ori G.G., Cavalazzi B., 2004. A Silurian cold seep ecosystem from Middle Atlas, Morocco, Palaios 19, 527 – 542.

Barbieri R., Panieri G., 2004. Can benthic foraminifera be influenced by cold seeps? Evidences from the Miocene of Italy, Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology 204, 257 – 275.

Barbieri R., Benjamini C., Monechi S., Reale V., 2003. Stratigraphy and benthic foraminiferal events across the Middle-Late Eocene transition in western Negev (Israel). In: Prothero, D.R. et al. (Eds.), From Greenhouse to Icehouse: The Marine Eocene-Oligocene Transition, Columbia University Press, 452 – 470.

Barbieri R., 2001. Taphonomic implications of foraminiferal composition and abundance in intertidal mud flats, Colorado River Delta (Mexico). Micropaleontology 47, 73 – 86.

Barbieri R., Ori G.G., 2000. Neogene paleoenvironmental evolution in the Atlantic side of the Rifian Corridor (Morocco). Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology , 163: 1 – 31.

Abdulsamad E.O., Barbieri R., 1999. Foraminiferal distribution and palaeoecological interpretation of the Eocene-Miocene carbonates at Al Jabal al Akhdar (NE Libya). Journal of Micropalaeontology 18, 1 – 21.

Barbieri R., D'Onofrio S., Melis R., Westall F., 1999. r-Selected benthic foraminifera with associated bacterial colonies in Upper Pleistocene sediments of the Ross Sea (Antarctica): implications for calcium carbonate preservation.  Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology 149, 41 – 57.

Barbieri R., 1998. Foraminiferal paleoecology at the Tortonian-Messinian boundary, Atlantic coast of northwestern Morocco. Journal of Foraminiferal Research 28, 102 – 123.

Barbieri R., 1996. Micropalaeontology of the Rakb Group (Cenomanian to early Maastrichtian) in the Hameimat Basin, northern Libya. In Salem, M.J. et al. (Eds), The Geology of Sirt Basin (Elsevier) 1, 185 – 194. 

Barbieri R., 1996. Syndepositional taphonomic bias in foraminifera from fossil intertidal deposits, Colorado Delta (Baja California, Mexico). Journal of Foraminiferal Research 26, 331 – 341. 

Barbieri R., 1994. Foraminiferal palaeoenvironmental constraints in the Sirt Shale (late Campanian-early Maastrichtian) transgressive succession of the Hameimat Basin, northern Libya. Cretaceous Research 15, 625 – 644.

Barbieri R., 1992. Oligocene through Palaeogene/Neogene boundary foraminifera of the northern Mesohellenic Basin (Macedonia, Greece): biostratigraphy and palaeoecologic implications. Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology 99, 193 – 211.

Barbieri R., 1990. L'Eocene medio e superiore del Bacino di Tripolitania (Libia nord occidentale): biostratigrafia e paleoecologia. Bollettino della Società Paleontologica Italiana 29, 253 – 271.

Barbieri R., 1990. Phenotypic variation in Gyroidinoides altiformis (Stewart and Stewart) and Gyroidinoides subangulatus (Plummer) (Foraminifera). Journal of Micropalaeontology 9: 239 – 244.

Barbieri R., D'Onofrio S., 1984. Benthic foraminifera of the Fangario Formation (Cagliari, Sardinia). Bollettino della Società Paleontologica Italiana 23: 439-447.

Dondi L., Barbieri R., 1982. Foraminiferi Padani. Atlante iconografico e distribuzione stratigrafica. 2° Edizione, Agip, Milano.

Barbieri R., Colalongo M.L., 1979. Two new species of planktonic foraminifera from the lower Pleistocene. Giornale di Geologia 43: 175-186.

Museo Geologico Giovanni Capellini

via Zamboni, 63 40126 Bologna

Orario di apertura al pubblico:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Sabato, Domenica e Festivi dalle ore 10:00 alle 18:00

Chiusure: 1 Gennaio, 1 Maggio, 15 Agosto, 24 e 25 Dicembre.

Per informazioni:

tel. 051 2094555
email: gigliola.bacci@unibo.it

Per le scuole:

Per concordare data e percorso didattico, visitare la sezione Aula Didattica e telefonare al numero 0512094593.

Giuseppe Cosentino

Elide Schiavazzi  elide.schiavazzi@unibo.it

 

Links and partners:

L'agenzia di viaggi online Expedia ti aiuterà a trovare una camera di classe.