Sala Diplodoco

E' il salone degli eventi e delle conferenze, attorno al gigantesco Diplodoco che rappresenta l'icona mediatica del museo. Lo splendido scheletro misura 26 metri di lunghezza e 4 di altezza, è stato donato da Andrew Carnegie a Vittorio Emanuele III nel 1909. Per la completezza dello scheletro rinvenuto, il Diplodocus carnegiei è tra i dinosauri più studiati e meglio conosciuti. Le ricerche più recenti, hanno dimostrato che le ampie cavità all'interno delle vertebre del collo e della coda lo rendevano relativamente leggero. La realizzazione di modelli tridimensionali ha poi permesso di studiare in dettaglio l'effetiva mobilità verticale e laterale del collo e della coda.

Al fine di adeguarsi alle più recenti scoperte scientifiche, il Museo Capellini ha deciso di intervenire sullo scheletro per modificarne l'allestimento e favorirene la comprensione. Il piano di riassetto fisiologico/etologico è stato ideato e diretto dal Dr. Federico Fanti e il lavoro di restauro è stato condotto dalla ditta Stone Age di Trieste.

Dal 2009 un grosso cranio di carnivoro, compatibile per età e area, fa compagnia al grande erbivoro. E' il Torvosaurus tanneri, un genere di dinosauro carnivoro vissuto verso la fine del periodo Giurassico. Il suo nome deriva dal latino torvus (torvo, crudele, terribile, selvaggio) e dal greco sauros (lucertola).

Museo Geologico Giovanni Capellini

via Zamboni, 63 40126 Bologna

Orario di apertura al pubblico:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Sabato, Domenica e Festivi dalle ore 10:00 alle 18:00

Chiusure: 1 Gennaio, 1 Maggio, 15 Agosto, 24 e 25 Dicembre.

Per informazioni:

tel. 051 2094555
email: gigliola.bacci@unibo.it

Per le scuole:

Per concordare data e percorso didattico, visitare la sezione Aula Didattica e telefonare al numero 0512094593.

Giuseppe Cosentino

Elide Schiavazzi  elide.schiavazzi@unibo.it

 

Links and partners:

L'agenzia di viaggi online Expedia ti aiuterà a trovare una camera di classe.